IL DEBITO PUBBLICO ITALIANO

martedì 2 ottobre 2012

Diaz: Cassazione, "Ci fu carta bianca per 'macelleria messicana'"

02 OTT 2012


Diaz: Cassazione, Ci fu carta bianca per macelleria messicana 

(AGI) - Roma, 2 ott. - Vi fu "carta bianca" in merito alle violenze da "macelleria messicana" avvenute alla scuola Diaz di Genova nel luglio 2001, a G8 concluso. Lo si evince dalle 186 pagine con le quali la Cassazione spiega perche', il 5 luglio scorso, confermo' le condanne agli ex funzionari di polizia (dichiarando prescritti i reati di lesione contestati agli agenti). "Tutta l'operazione si e' caratterizzata per il sistematico e ingiustificato uso della forza da parte di tutti gli operatori che hanno fatto irruzione nella scuola Diaz e la mancata indicazione, per via gerarchica (da Canterini a Fournier e da questi ai capi squadra, fino agli operatori), di ordini cui attenersi", si legge nella sentenza depositata oggi.

http://4.bp.blogspot.com/-xq4KF9Rg4Us/T_bIqm9EySI/AAAAAAAADXM/Gm43b5PpsVQ/s1600/diaz1.jpg
Uno deimanifestati pestati alla Diaz - isegretidellacasta.blogspot.i

 
Per la Cassazione vi era stata una sorta di "carta bianca, preventivamente assicurata fin dalla fase genetica dell'operazione che successivamente sul campo, di cui hanno usufruito tutti i capi squadra in assenza appunto di alcuna programmazione". Vincenzo Canterini, all'epoca capo del primo reparto mobile di Roma, "benche' presente sul campo e in grado di apprezzare anche l'evolversi degli eventi, si' da poter intervenire ove avesse voluto per far cessare le violenze - osservano i giudici di Piazza Cavour -, ha invece lasciato liberi tutti gli operatori di usare la forza ad libitum". Gli 'ermellini' affermano di condividere il giudizio espresso dalla Corte d'Appello di Genova di "condotta cinica e sadica" da parte degli operatori di polizia, che agirono con "sconsiderata violenza", non preceduta da alcun "fitto lancio di pietre ed altri oggetti contundenti" di cui si parlava nella comunicazione della notizia di reato redatta dai funzionari.
http://discutiamoinsieme.blog.tiscali.it/files/2012/07/GENOVA-G8.jpg
Un altra manifestante ferita alla Diaz -http://discutiamoinsieme.blog.tiscali.it

  Secondo la Cassazione "nessuna situazione di pericolo si era presentata agli operatori di polizia, tanto che gran parte di essi stazionava nel cortile senza alcun atteggiamento di difesa e lo stesso Canterino non indossava il casco protettivo". L'esito dell'operazione alla Diaz "era stato l'indiscriminato e gratuito 'pestaggio'" di pressoche' tutti gli occupanti il plesso scolastico, preceduto - si legge nella sentenza - dall'altrettanta gratuita aggressione portata dagli operatori di polizia nei confronti di 5 inermi persone che si trovavano fuori dalla scuola", tra cui il giornalista inglese Mark Covell, che venne picchiato fino a perdere i sensi. I giudici della Suprema Corte ricordano che 93 furono le persone arrestate: di queste 87 rimasero ferite e 2 furono anche in pericolo di vita. Tra agenti di polizia e carabinieri (questi ultimi incaricati solo della "cinturazione" degli edifici), vennero impiegati 500 uomini

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.